“La ricchezza del territorio? Un network di eccellenza!”: Foto 1

“La ricchezza del territorio? Un network di eccellenza!”

Trova subito la definizione giusta Ettore Vichi, Sales director della divisione legno di Biesse: E ci ha fatto molto piacere che il nostro interlocutore fosse lui, per diverse ragioni…

Prima fra tutto il fatto che ha imparato a conoscere Biesse dall’interno, dimostrando anno dopo anno di meritare responsabilità crescenti. E poi perchè il cognome che porta ne fa certamente un testimone affidabile del profondo legame fra Pesaro, mobili e tecnologie. Senza tralasciare che è un “giovane maturo”, perfettamente in grado di rispondere alle nostre domande con un occhio alla storia che ha vissuto, a ciò che ha sperimentato da pesarese, ma con la visione di chi ha avuto modo di guardare lontano, molto lontano. Da quando è entrato in Biesse è stato direttore industriale e commerciale della VIET e contemporaneamente si è occupato delle filiali in Australia, Nuova Zelanda e Cina, incarichi ai quali nel 2019 si è aggiunta la direzione della Divisione System, la “parte” di Biesse che cura la realizzazione dei grandi impianti.
Oggi, nell’ambito della riorganizzazione di Biesse in “one company” che prevede il “corpo aziendale” organizzato in tre grandi macro aree (legno, macchine per altri materiali e System, il “vecchio” engineering) a lui viene affidata la divisione macchine per il legno che, sia detto per inciso, rappresenta circa il 75 per cento del fatturato Biesse.

Una sfida importante, anni molto intensi di cui devo ringraziare la proprietà e i vertici di Biesse, una fiducia che mi coinvolge, mi impegna ma non mi spaventa, perchè ho radici in questo mondo, radici che partono da molto lontano, da quando mio nonno, da cui ho preso il nome, fondò la Viet nel 1953”, ci racconta orgoglioso Ettore Vichi. “E pensi che già negli anni Settanta ci fu una collaborazione molto stretta con Giancarlo Selci, il fondatore di Biesse… un segno del destino?”.

Da quando sono nato sento parlare delle “cinque emme” delle Marche: motori, macchine, mare, monti e mobili. Tessuti imprenditoriali diversi che hanno fatto diventare ricca quest’area, un network imprenditoriale che ha creato benessere e competenza, dove realtà di primissimo piano come Biesse diventano il punto focale di veri e propri distretti industriali che a loro volta stimolano la nascita di altre eccellenze. Con questa storia, questo “motore” alle spalle Biesse non poteva che guardare al mondo: dalle prime intuizioni di Roberto Selci (figlio di Giancarlo e oggi amministratore delegato di Biesse, ndr.) che negli anni Ottanta aprì le prime filiali all’estero fino alla esplosione che quelle prime scelte hanno reso poi possibile, una forte e diffusa presenza in un numero sempre più grande di mercati che ci hanno permesso di dare una forte accelerazione al nostro business.
Biesse ha di fatto anticipato quella dinamica della internazionalizzazione che nei recenti, difficili tempi ci ha permesso di mantenere e di accrescere le nostre quote di mercato, grazie a quella vicinanza al cliente che anche nel prossimo futuro sarà uno dei pilastri della nostra strategia
”.

Leggi l'intervista completa su Xylon.it

Go to top of page