Roberto Sport

Perché il calciobalilla è una cosa seria…

Si chiama calcio balilla: che nessuno osi parlare di biliardino o di calcetto, perché il calciobalilla è una cosa seria, molto più seria di quanto sia dato pensare!

Cliente: Roberto Sport
Città: TORINO
Nazione: Italia
Prodotto: ROVER B, BREMA EKO 2.1

Innanzitutto è uno sport con tanto di federazione (la Ficb, Federazione Italiana Calcio Balilla), organismi internazionali, tornei e competizioni. C’è perfino una federazione mondiale, con sede in Francia, che rappresenta 55 nazioni. Se pensavate che fosse solo un modo passare una mezz’oretta al bar con gli amici siete proprio fuori strada!

A portarci sulla retta via Paola Borrettaz, con il padre e il fratello alla guida della Roberto Sport, una delle più note e celebrate aziende che producono “biliardini”. Una azienda famigliare, una storia iniziata tanti anni fa dallo stampaggio di materie plastiche e dall’incontro con i fratelli Armido e Luigi Roberto, torinesi che nel 1947 cominciarono a produrre questi “giocattoli” in Italia. Loro crearono la Roberto Sport che a un certo punto passò nelle mani dei Borrettaz, valdostani, che non ci hanno messo molto a capire che sarebbe stato un buon business. Il loro mondo, come abbiamo già ricordato, era la plastica, anche elementi di una certa complessità per i colossi dell’industria automobilistica, ma il fascino del calciobalilla…

"Era il 1987", ci racconta Paola Borrettaz, "mio padre decise che era venuto il momento di cambiare strada: ci spostammo da Torino a Lessolo, più vicini alla nostra Valle d’Aosta, e a Lessolo, e qui ebbe inizio la seconda giovinezza della Roberto Sport". Il compito è chiaro: unire le competenze nello stampaggio della plastica alla falegnameria e alla carpenteria metallica, così da poter produrre tutti gli elementi che servono per fare un tavolo da gioco. In Italia si fanno i tavoli migliori. I giocatori italiani sono quelli più esigenti: non c’è molto spazio per i prodotti “made in China”, estremamente meno costosi. E anche il gioco è completamente diverso: se altrove si ricorre, come in Spagna, a piani concavi o, come in Francia, a un campo di gioco ricoperto di linoleum, in Italia si gioca duro e veloce, la palla deve schizzare a velocità folli, i rimbalzi devono essere secchi, assoluti, senza frulli e senza ganci. Gioco di testa e di nervi e di mani veloci, di occhi attenti. Dentro la pallina e via!  

"C’è molta più qualità, molta più precisione nei calciobalilla italiani – aggiunge la signora Borrettaz – di quanto si possa immaginare. Modelli professionali, con gettoniera, da bar, ma anche modelli “da casa”: tutti sono fatti con materiali di alta qualità e secondo precise regole, con la massima attenzione anche al più piccolo particolare, al minimo dettaglio. Per non parlare di quelli da competizione, omologati dalla federazione italiana e da quella internazionale, per i quali usiamo multistrato rivestito con 5 millimetri di mdf e laminato di alta qualità, pannelli che pressiamo noi e che possiamo anche personalizzare". La lista di marchi e aziende che si sono fatti produrre calciobalilla con i propri colori, il proprio marchio o in configurazioni “da evento” è lunga e sorprendente, anche perché Roberto Sport arriva a produrne un esemplare unico, dove possono giocare ben 22 giocatori, undici contro undici, come se fosse una partita vera su un campo che arriva a sette metri di lunghezza.

Roberto Sport: Foto 1

Venti addetti, un fatturato che supera i due milioni e mezzo di euro, un export di oltre il 60 per cento in Europa ma anche in Canada, in Australia, in mezzo mondo… Una trentina di modelli, qualcosa come 13mila biliardini prodotti ogni anno e che, quando l’ordine arriva, devono essere consegnati nel più breve tempo possibile. Un magazzino di decine, centinaia di parti da assemblare e, in un’ora al massimo, il biliardino è pronto per essere spedito. «Per questo abbiamo profondamente rinnovato la nostra falegnameria acquistando tecnologie Biesse. Bisogna essere ricettivi e veloci, perfezionare continuamente ogni componente, produrre bene, gestire decine e decine di pezzi diversi con la massima precisione» ci dice la signora Boretaz. «Lavoriamo con Biesse, attraverso il loro rivenditore Mdm di Champdepraz, da molti anni e con ottime soddisfazioni non solo a livello di tecnologie, ma anche di servizio. Tutta la nostra produzione oggi nasce sul centro di lavoro Rover B con e la foratrice verticale Brema Eko 2.1, gestiti con il software bSolid che rende tutto estremamente più semplice. La struttura delle macchine e la loro velocità ci permette di raddoppiare la produzione e di rispondere alle richieste del mercato nel modo rapido che ci è richiesto!».

La struttura delle macchine Biesse e la loro velocità ci permette di raddoppiare la produzione e di rispondere alle richieste del mercato nel modo rapido che ci è richiesto.
Paola Borettaz Proprietaria
Paola Borettaz
Roberto Sport: Foto 2
Roberto Sport: Foto 3
Roberto Sport: Foto 4
Roberto Sport: Foto 5
Grandi idee hanno bisogno di grandi partner.
Scopri come puoi trasformare il tuo business con Biesse.
Falegnameria Biffi
Soldevila
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info